Greina ritrova la sua libertà

È sempre una grande emozione per i volontari della SPAB ridare la libertà ad un animale selvatico.

Questa volta è toccato a Pietro della Maddalena, responsabile del centro di cura per animali selvatici della SPAB, in collaborazione con l'Ufficio caccia e pesca che, tramite i suoi guardiacaccia, avevano consegnato una splendida coturnice alla SPAB 4 settimane or sono.

Greina era stata trovata in valle di Blenio a terra ed incapace di volare. Probabilmente per un urto subito era intontita, sotto peso e scoordinata nei movimenti.

La coturnice, uccello che popola le nostre montagne e che vive tra i 1700 e i 2500 metri, è inserita nella lista rossa delle specie da proteggere. Cugina della pernice bianca, per la quale è in corso la raccolta delle firme atta a impedirne definitivamente la caccia (dettagli www.pernicebianca.ch) , è un animale minacciato dall’innalzamento delle temperature che la spingono sempre più in quota alla ricerca dell’habitat ideale.

Negli scorsi giorni, sotto la supervisione dei funzionari incaricati, Greina ha potuto riguadagnare la sua libertà e ricominciare a volare sorvolando i meravigliosi paesaggi della Valle di Blenio.

Un altro “fiore all’occhiello” per l’unico centro di cura per animali selvatici in Ticino.

 

 

 

 

Greina ritrova la sua libertà